Cascata Gullfoss - punti di interesse, accesso, parcheggio, visite turistiche

Cascata Gullfoss

Un fiume bianco, una cascata d'oro

Tutto inizia con un ghiacciaio Langjokull (lang = lungo; jökull = ghiacciaio), nell'interno montuoso e inaccessibile dell'isola. Il secondo ghiacciaio più grande dell'Islanda, quando si scioglie, produce enormi quantità di acqua. L'acqua scorre giù e si raccoglie ai suoi piedi sotto forma di un lago glaciale chiamato Hvítárvatn (hvítár = bianco; vatn = acqua).
Tuttavia, la capacità del lago è limitata, quindi l'acqua in eccesso ne fuoriesce, dando origine al corso del fiume Hvita (hvítá = bianco).
L'acqua del fiume scorre felice per una quarantina di chilometri, finché arriva finalmente il momento in cui deve fare un balzo vertiginoso nell'abisso: la cascata Gullfoss. Qui le bianche acque del fiume si tingono d'oro. Gullfoss significa Cascata d'oro (gabbiano = dorato; cascata = foss).

Posizione della cascata Gullfoss sulla mappa dell'Islanda

È facile intuire che la maggior parte dell'acqua scorre attraverso la cascata in estate, quando il ghiacciaio si scioglie più velocemente. In inverno c'è meno acqua, quindi la cascata sembra un po' più calma, il che non significa che sia sempre calma. Cento metri cubi d'acqua al secondo, che cadono da diverse decine di metri in un profondo burrone, non sembrano mai calmi!

Perché d'oro?

Ci sono diverse storie sulle origini del nome della cascata, ma non è certo quale sia la più vicina alla verità.
Alcuni preferiscono la leggenda di un avido contadino di nome Gygur, scritta all'inizio del XIX secolo dal fisico e osservatore della natura Sveinn Pálsson, nei suoi diari.
L'avido Gygur si occupò principalmente di riscaldare per tutta la vita, accumulando notevoli ricchezze (preferiva l'oro). Alla fine della sua vita, però, si rese conto che dopo la sua morte, tutta la ricchezza che aveva accumulato sarebbe stata nelle mani di qualcun altro. Oh orrore! Gygur non poteva permettere che accadesse! Così decise che sarebbe stato meglio affogare l'oro in una cascata piuttosto che lasciare che qualcun altro godesse della sua ricchezza. Come ha inventato, lo ha fatto, e l'oro è ancora lì oggi.
Quando vedrai la cascata dal vivo, capirai perché è impossibile verificare se la leggenda è vera. L'increspatura dell'acqua maestosa e allo stesso tempo affascinante e bella difende questo mistero con inconciliabile ferocia.

Un'altra storia racconta che durante il tramonto le acque del fiume che scorre e della cascata assumono una tonalità dorata, assumendo il colore dei raggi del sole al tramonto.

La terza storia è la mia preferita. Secondo lei, l'acqua della cascata, spruzzata con una forza potente, scintilla ai raggi del sole, creando un arcobaleno dorato. Tuttavia, per vederlo, ci vuole una giornata di sole, e non ce l'abbiamo data. Quanto alla rabbia, sono venute le nuvole e non ho potuto verificare personalmente questa versione. Fortunatamente, c'è Internet e viaggiatori affidabili in esso.
Ecco una foto che illustra il fenomeno sopra descritto.

Il sole + l'acqua spruzzata della cascata = arcobaleno

Centrale elettrica

La cascata che vediamo oggi era quasi inesistente. Se si realizzasse il progetto di un uomo d'affari britannico, invece di una cascata, ammireremmo una centrale idroelettrica. Nel 1907, l'allora proprietario della cascata Tómas Tómasson, ricevette un'offerta per riacquistarla dal suddetto uomo d'affari britannico. L'ha respinta. Qualche tempo dopo, tuttavia, accettò l'affitto del terreno. C'era una lacuna legale nel contratto di locazione che consentiva la costruzione della centrale.
Per ovvie ragioni, l'idea di costruire una centrale elettrica sulla cascata aveva molti avversari. La figlia di Tómasson, Sigríður Tómasdóttir, guidò una sorta di "resistenza" alla costruzione della centrale. È iniziata una battaglia giudiziaria rumorosa, molto lunga e osservata in tutta l'Islanda nello stile di: il cittadino medio contro le grandi imprese e il denaro.
Alla fine, il processo fu inconcludente, ma i piani per costruire una centrale elettrica furono abbandonati. Il motivo erano le difficoltà finanziarie dell'imprenditore che progettava di costruire una centrale elettrica. Non ha pagato la successiva rata di locazione e ha perso il diritto di utilizzare il terreno.
Nel corso del tempo, la cascata e l'area circostante sono state acquistate dal governo islandese e nel 1979 qui è stata istituita una riserva naturale.
In onore di Sigríður Tómasdóttir, presso la cascata fu eretta una targa commemorativa e l'avvocato Sveinn Björnsson, che lo sostenne durante il processo, divenne il primo presidente della Repubblica indipendente d'Islanda nel 1944.

È improbabile che una centrale idroelettrica aggiunga fascino alla cascata

Gullfoss in numeri

L'altezza totale della cascata: 32 m
L'altezza della prima cascata: 11 m
Altezza della seconda cascata: 21 m
Portata d'acqua media: 110 m3 al secondo

Cascata Gullfoss

Accesso e parcheggio

Una comoda strada asfaltata n.35 conduce alla cascata, la distanza da Reykjavik è di 116 km e il tempo di percorrenza è di circa 1 ora e 40 minuti. Puoi scegliere tra due parcheggi: inferiore (più piccolo) e superiore (più grande).
C'è una toilette a pagamento nel parcheggio superiore, un punto ristoro (zuppe, panini, insalate, torte) e un negozio di articoli da regalo.
Non importa in quale parcheggio ti fermi. Tutto è molto vicino.
I parcheggi sono gratuiti.

Parcheggio inferiore a Gullfoss, coordinate GPS:
64°19’29.3″N 20°07’32.1″W
64.324805, -20.125594 - fare clic e instradare

Parcheggio superiore a Gullfoss, coordinate GPS:
64°19’30.1″N 20°07’50.9″W
64.325027, -20.130816 - fare clic e instradare

Parcheggio inferiore Gullfoss visibile nell'angolo in alto a destra

ATTENZIONE!
Non lontano da Gullfoss c'è un'area geotermica con geyser: Geysir e Strokkur.
Gullfoss è una delle attrazioni del cosiddetto Il Golden Circle, un gruppo di attrazioni vicino a Reykjavik che può essere visitato durante una gita di un giorno in auto o con un'agenzia di viaggi. Quindi non hai nemmeno bisogno di noleggiare un'auto per vedere il Golden Circle. I tour del Circolo d'Oro sono una delle attrazioni più popolari dell'Islanda.
Puoi visualizzare le offerte del tour e acquistarle online, tramite confronto offerte - [click].

.

giro turistico

Ci sono due brevi percorsi a piedi vicino alla cascata: inferiore e superiore.
L'ingresso ai percorsi è gratis.

Parcheggi e sentieri alla cascata:
1 - la posizione del terrazzo tra le cascate
2 - punto panoramico al sentiero superiore
1. Percorso Inferiore

Percorso inferiore il sentiero conduce dal ponte di osservazione della roccia naturale situato tra le cascate superiore e inferiore della cascata. Il percorso si snoda a ridosso dell'acqua, lungo il fondo della gola con la cascata. Ci si avvicina così tanto che spesso l'acqua spruzzata dalla cascata cade come pioggia sui passanti. è necessario un solido abbigliamento impermeabile o un mantello di plastica. Il percorso termina su un terrazzo roccioso circondato dall'acqua che scorre tra la cascata inferiore e superiore della cascata. Sei così vicino all'elemento che non puoi avvicinarti di più. Raccomando! Vale la pena bagnarsi!
Quando cammini, dovresti mettere i piedi con attenzione perché il sentiero è bagnato, spesso fangoso e le rocce sono scivolose.

Vista della terrazza in pietra tra le due cascate della cascata. Vale la pena ingrandire l'immagine e cercare le persone. Questo ti dà un'idea della scala della cascata.
Una terrazza in pietra tra le cascate della cascata
La cascata superiore della cascata Gullfoss
2. Traccia in alto

Traccia in alto corre lungo il bordo della cresta della gola e permette di vedere Gullfoss da una prospettiva diversa. Ci sono punti panoramici sul bordo della scogliera rocciosa e le viste sono spettacolari.

Il tour impiegherà circa 30 minuti per completare il tour.

La vista dal sentiero superiore al punto panoramico inferiore tra le cascate della cascata

Hotel e alloggi nelle vicinanze di Gullfoss

Non ci sono hotel o alloggi presso la cascata stessa. I più vicini distano da pochi a diversi chilometri dalla cascata. In pratica poco importa comunque, perché se si viaggia in macchina una decina di chilometri non ha importanza.

Di seguito presento suggerimenti di alloggio e un link a basi di alloggio vicino a Gullfos - [clicca].
Il collegamento è preparato in modo che gli hotel più vicini alla cascata vengano visualizzati nella parte superiore dei risultati.

Hotel Gullfoss
Clicca sull'immagine per andare all'offerta
Nattura Yurtel
Clicca sull'immagine per andare all'offerta
Skálinn tra Gullfoss e Geysir - Fattoria Myrkholt
Clicca sull'immagine per andare all'offerta

Itinerario turistico dell'Islanda

La voce che stai leggendo è un elemento preparato da me Programma turistico dell'Islanda. Molto probabilmente, tutto ciò di cui hai bisogno per prepararti per il tuo viaggio in Islanda può essere trovato in questa voce. Meteo, alloggio, noleggio auto, attrazioni turistiche e una mappa di un viaggio in Islanda ... tutto in un unico posto: Islanda - mappa e piano delle visite turistiche, attrazioni turistiche, escursioni, i luoghi più belli - [clicca]. Assicurati di leggere!
5/5 - (64 voti)

Importante per me!

Dai una buona valutazione all'articolo (5 stelle benvenute 😀)!
È gratis, a per me è molto importante! Il blog vive di visite e quindi ha la possibilità di svilupparsi. Per favore fallo E grazie in anticipo!

Se ti piacciono le mie guide, troverai sicuramente utile quella che ho creato catalogo guide - [clicca]. Lì troverai idee già pronte per i tuoi prossimi viaggi, descrizioni di altre destinazioni turistiche e un elenco alfabetico di guide suddivise per paesi, città, isole e regioni geografiche.

Posto anche io link al profilo Facebook - [clicca]. Entra e premi "Orologio"allora non ti perderai nuovi post stimolanti.

A meno che tu non preferisca Instagram. Non sono un demone dei social, ma puoi sempre contare su qualcosa di bello da vedere il mio profilo instagram - [clicca]. Il profilo è stato appena creato, quindi per ora sta morendo di famea causa della mancanza di follower. È felice di ricevere qualsiasi osservatore che lo nutre con il suo amore.

Metto a disposizione i contenuti che creo gratuitamente con copyright e il blog sopravvive grazie alla pubblicità e alla cooperazione di affiliazione. Pertanto, gli annunci automatici verranno visualizzati nel contenuto degli articoli e alcuni collegamenti sono collegamenti di affiliazione. Ciò non ha alcun effetto sul prezzo finale del servizio o del prodotto, ma potrei guadagnare una commissione per la visualizzazione di annunci o l'utilizzo di determinati collegamenti. Raccomando solo servizi e prodotti che trovo buoni e utili. Dall'inizio del blog, non ho pubblicato alcun articolo sponsorizzato.

Alcuni dei lettori che hanno trovato le informazioni qui molto utili, a volte mi chiedono come puoi sostenere il blog? Non gestisco raccolte fondi o programmi di supporto (tipo: patronite, zrzutka o "compra caffè"). Il modo migliore è usare i link. Non ti costa nulla e il supporto per il blog si autogenera.

Pozdrawiam




Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *