Torre Quistorp - fatti interessanti, mappa, accesso

Torre Quistorp

Attrazione che è morta

All'inizio del XX secolo, la Torre Quistorp era uno degli edifici più famosi di Stettino. Era un'attrazione turistica e un luogo di riposo molto popolare per gli abitanti di Stettino.
Situato in uno splendido scenario naturale, in cima alla collina di Arkona, da cui si gode una vasta vista su Stettino, attirava visitatori e gente del posto.
Un ampio e comodo vicolo pedonale conduceva alla torre dall'odierna via Arkońska. Man mano che ci avvicinavamo alla torre, la pendenza dell'accesso aumentava, quindi il viale in questa parte aveva la forma di ampie scale. Nella zona circostante la torre sono stati tracciati vicoli e piantumati con piante da giardino.
La torre era così popolare che a Stettino si potevano acquistare cartoline souvenir con la sua vista. È significativo che oggigiorno si possano trovare molti materiali che presentano la vista della torre nel suo pieno splendore. Tuttavia, non ci sono immagini da nessuna parte per vedere quale fosse la vista dalla cima della torre. Possiamo solo credere che sia stato spettacolare.

Torre Quistorp, 1904
fonte foto: fotopolska.eu

Torre o monumento?

In effetti, è entrambe le cose. La Torre Quistorp è un monumento che il figlio fece erigere per suo padre per commemorarlo.

Padre: Johannes Quistorp

... era un imprenditore molto noto ed estremamente influente di Stettino. Qui ha fondato e sviluppato la sua attività da zero.
La fine del XIX secolo fu il periodo in cui Stettino era uno dei più grandi centri di produzione di cemento in Germania. A quel tempo gestiva una delle miniere e cementerie più famose della zona La foresta primordiale di Bukowa la famiglia Toepffer (l'effetto è Lago Szmaragdowe - [clic], ovvero lo scavo allagato dell'ex miniera Toepffer). La famiglia Quistorp aveva la propria attività di cemento altrettanto redditizia. Johannes ha fondato e sviluppato la cementeria "Lebbin" a Lubin (un piccolo villaggio sull'isola di Wolin). Lo scavo da cui veniva estratta la materia prima per la produzione di cemento si trovava nei pressi dell'attuale città di Wapnica. Attualmente c'è… un lago ovviamente! Chiamato Lago turchese e grazie alla vicinanza di Międzyzdroje, è un'attrazione popolare tra i vacanzieri.
La produzione di cemento era allora molto redditizia. Jochanes Quistorp si arricchì rapidamente, aprì nuove imprese (tra cui una fornace e un'impresa di costruzioni), che lo fecero arricchire ancora più velocemente. Ha acquistato un terreno e ha avuto un impatto significativo sul destino di Stettino.
Su sua iniziativa, sono stati creati nuovi quartieri di Stettino: Westend, Neu Westend e Braunsfelde (attualmente sono la parte occidentale del centro, rispettivamente Łękno e Pogodno).
Il parco più famoso di Stettino è stato creato sul terreno che aveva donato alla città: Parco Kasprowicz (allora si chiamava Quistorp Park).
Abbastanza insolito per quei tempi era l'approccio di Johannes Quistorp alle questioni sociali dei suoi dipendenti. Ha stanziato enormi fondi per la costruzione di scuole, centri di cura, orfanotrofi, ricoveri, fondazioni ... Con i suoi soldi è stato istituito a Stettino il Centro di cura "Bethanien", che in pratica era un ospedale e un centro di cura composto da diversi (! !!) edifici. Gli edifici esistono ancora oggi. Si trovano tra Mickiewicza Street e Wawrzyniaka Street. Attualmente ospitano molte aziende, organizzazioni e istituzioni, tra cui: il Consolato dell'Ucraina, il Centro accademico dell'Associazione Pomerania per la promozione e la scienza, il Centro d'esame Goethe-Institut, il Dormitorio statale per le scuole artistiche e il Club della 12a divisione meccanizzata di Stettino.

Figlio: Martin Quistorp

… Insomma, si può dire che ha continuato il pensiero e l'opera di suo padre. Era l'erede non solo della proprietà ma anche delle sue idee. Sviluppa con successo l'impresa ereditata, aggiungendovi ulteriori rami redditizi (centrale elettrica, acquedotto, macello, cantine, ristoranti). Ha dedicato enormi risorse alle attività sociali e alla filantropia. Ha anche influenzato in modo significativo lo sviluppo della città.
Ha finanziato la costruzione Parco Kasprowicz e vendette alla città i terreni per la costruzione dell'attuale municipio (il cosiddetto Green Town Hall), dando inizio al processo di creazione del layout architettonico della parte nuova della città.

Torre Quistorp, 1925-30
fonte foto: fotopolska.eu
Torre Quistorp, 2018

Torre

Non è difficile capire che, condividendo la filosofia di vita del padre, Martin deve aver sentito il bisogno di rendere a suo padre una sorta di omaggio sotto forma di un ricordo di costruzione permanente. Tutta la loro vita è stata associata all'industria delle costruzioni ed è stata sin dall'inizio la fonte del loro successo.
Così ha avuto l'idea di costruire una torre. Grande e spettacolare. Il progetto è stato commissionato dal talentuoso architetto Franz Schwechten (autore, tra gli altri, dei progetti del Castello Imperiale di Poznań e della Chiesa della Rimembranza e della Stazione Ferroviaria di Anhalck a Berlino).
La costruzione fu completata nel 1904. È stata creata una struttura che coniuga monumentalità, eleganza e cordialità umana.
C'era un caffè al primo piano, circondato da portici, che permetteva l'accesso da tutti i lati. C'era un osservatorio molto spazioso sopra il caffè, ai due angoli del quale erano collocate due grandi sculture, personificazione del Commercio e dell'Industria (un frammento di una di esse si trova ancora vicino alle rovine della torre). Alcuni piani più in alto c'era un secondo balcone panoramico cilindrico. Un altro punto panoramico si trovava in cima alla torre (ad un'altezza di 45 metri).

Torre Quistorp, 2018
In primo piano un frammento di scultura con la personificazione del mestiere

Un disastro

La prima catastrofe è arrivata con la tempesta. Il 7 aprile 1914, alle 16:30, un fulmine colpì la sommità di vetro della torre. L'energia dell'impatto è stata così grande che il balcone superiore è stato distrutto e i frammenti di mattoni sono stati sparsi sulla collina in un raggio di quasi 300 m. Tre mesi dopo è iniziata la ristrutturazione della torre, durante la quale è stato installato un parafulmine.
La seconda e ultima catastrofe è arrivata da quando e dal nulla. Una delle due versioni è molto probabile.
Il primo dice che la distruzione della torre fu fatta dagli stessi tedeschi nel 1945. Durante la guerra lo usarono come stazione radar e punto di osservazione, ma durante le battaglie per Stettino alla fine della guerra i tedeschi decisero di distruggerlo, perché era un facile punto di riferimento per l'artiglieria sovietica.
La seconda versione dice che fu distrutta nel 1944, durante uno dei bombardamenti alleati.
O forse la verità è ancora diversa? Non lo sappiamo ancora.

Torre Quistorp, 2018
Torre Quistorp, 2018.
Edifici porticati al primo piano con bar.

Rovine

Oggi, i resti delle scale conducono alle torri, non ci sono folle di escursionisti e dalla torre stessa è sopravvissuto solo un frammento del primo piano e del seminterrato.
La rovina è molto pittoresca e merita davvero una visita. La natura selvaggia e naturale di questo luogo fa una grande impressione, e la conoscenza della sua storia non fa che intensificare questa impressione.
A proposito, vale la pena fare una passeggiata nella foresta di Arkona, dove si trovano le rovine. La vecchia, bella e ondulata foresta, che fa parte della foresta primordiale di Wkrzańska, crea un'atmosfera meravigliosa e dà molta tregua. Grande relax combinato con un'interessante lezione di storia.
Quando si va a fare una passeggiata con i bambini qui, vale la pena prepararsi un po 'e rileggere questo testo, perché non ti perderai nessuna domanda 🙂

All'interno della Torre Quistorp, 2018.
All'interno della Torre Quistorp, 2018.

Sotterranei della Torre di Quistorp

Proprio accanto alla Torre Qustorp c'è un piccolo edificio in mattoni. È l'ingresso ai sotterranei della torre. L'ingresso è sbarrato e messo in sicurezza, ma alcune sbarre nelle sbarre sono state rotte. L'ingresso, oltre ad ostruire l'ingresso, è anche parzialmente coperto da macerie, in modo da rendere il più difficoltoso possibile scendere le scale a chiocciola fino ai sotterranei.
Sebbene l'ingresso sia poco appariscente, le volte sono sorprendentemente grandi ed estese.

Ingresso ai sotterranei della Torre di Quistorp, novembre 2021

Sconsiglio vivamente di provare a scendere da soli nei sotterranei della torre, poiché è molto pericoloso e comporta una seria minaccia per la salute e la vita.

Allo stesso tempo, so che ti piacerebbe vedere cosa c'è dentro. Fortunatamente, ci sono video di esplorazione sotterranea disponibili su Internet e non devi rischiare la tua vita perché puoi controllare cosa c'è sottoterra.
Di seguito un video realizzato dal gruppo Avventura durante i quali mi doleva la pelle. Il rischio che i signori si sono presi durante le riprese del materiale è scioccante.
A causa del rischio troppo elevato di infarto, la maggior parte delle esplorazioni disponibili su Internet termina in un luogo in cui i corridoi protetti con legno marcio sono parzialmente crollati. Gli esploratori del film decidono di andare oltre (da quel momento stavo già guardando in piedi con i nervi).
Dopotutto, o forse è per questo che ho deciso di condividere questo video. Grazie ad esso, soddisferai pienamente la tua curiosità e non ci sarà bisogno che nessuno rischi di nuovo la vita andando sottoterra.
Bell'orologio. Emozioni garantite!

Fatti interessanti della zona

Essendo qui, vale la pena vedere alcuni luoghi adiacenti alla foresta di Arkona. Ne citerò solo alcuni. Se ti rimane del tempo, fai una piacevole passeggiata verso uno o più di loro. Li ho contrassegnati tutti sulla mappa qui sotto.

Torre di Quistorp - mappa
Oltre al parcheggio e alla torre, ho segnato altre attrazioni della zona.
Puoi trovare le coordinate GPS di seguito.
1. Torre Quistorp

53°27’52.3″N 14°30’58.4″E
53.464516, 14.516230 - fare clic e instradare

2. Stagni di Syrena

53°27’27.5″N 14°30’36.6″E
53.457636, 14.510164 - fare clic e instradare

3. Laghetto da pesca

53°28’20.6″N 14°29’14.7″E
53.472381, 14.487429 - fare clic e instradare

4. Lago Głębokie

53°28’18.4″N 14°29’04.6″E
53.471781, 14.484618 - fare clic e instradare

5. Uroczysko Valle dei Sette Mulini

53°28’49.2″N 14°29’50.6″E
53.480335, 14.497375 - fare clic e instradare

Epilogo

Alla fine, menzionerò solo una parola sul destino di entrambi i signori dei Quistorps. Si intrecciano in una storia comune.
Sia Johannes che Martin furono sepolti a Stettino. Entrambi riposavano in un piccolo cimitero, che operava presso l'ospedale e centro di cura "Bethanien" da loro fondato e da me menzionato in precedenza. Il cimitero era alla fine del parco dell'ospedale. Nel 1945 il centro "Bethanien" cessò la sua attività e nel 1960 il cimitero fu raso al suolo. Attualmente vi è una piazza-parco trascurata, una lapide anonima e danneggiata e una cappella, circondata e separata dal resto del mondo da un recinto.

Coordinate GPS utili

Parcheggio vicino alla Torre Quistorp, Coordinate GPS:
53°27’40.8″N 14°30’42.9″E
53.461336, 14.511923 - fare clic e instradare

4.8/5 - (120 voti)

Importante per me!

Dai una buona valutazione all'articolo (5 stelle benvenute 😀)!
È gratis, a per me è molto importante! Il blog vive di visite e quindi ha la possibilità di svilupparsi. Per favore fallo E grazie in anticipo!

Se ti piacciono le mie guide, troverai sicuramente utile quella che ho creato catalogo guide - [clicca]. Lì troverai idee già pronte per i tuoi prossimi viaggi, descrizioni di altre destinazioni turistiche e un elenco alfabetico di guide suddivise per paesi, città, isole e regioni geografiche.

Posto anche io link al profilo Facebook - [clicca]. Entra e premi "Orologio"allora non ti perderai nuovi post stimolanti.

A meno che tu non preferisca Instagram. Non sono un demone dei social, ma puoi sempre contare su qualcosa di bello da vedere il mio profilo instagram - [clicca]. Il profilo è stato appena creato, quindi per ora sta morendo di famea causa della mancanza di follower. È felice di ricevere qualsiasi osservatore che lo nutre con il suo amore.

Metto a disposizione i contenuti che creo gratuitamente con copyright e il blog sopravvive grazie alla pubblicità e alla cooperazione di affiliazione. Pertanto, gli annunci automatici verranno visualizzati nel contenuto degli articoli e alcuni collegamenti sono collegamenti di affiliazione. Ciò non ha alcun effetto sul prezzo finale del servizio o del prodotto, ma potrei guadagnare una commissione per la visualizzazione di annunci o l'utilizzo di determinati collegamenti. Raccomando solo servizi e prodotti che trovo buoni e utili. Dall'inizio del blog, non ho pubblicato alcun articolo sponsorizzato.

Alcuni dei lettori che hanno trovato le informazioni qui molto utili, a volte mi chiedono come puoi sostenere il blog? Non gestisco raccolte fondi o programmi di supporto (tipo: patronite, zrzutka o "compra caffè"). Il modo migliore è usare i link. Non ti costa nulla e il supporto per il blog si autogenera.

Pozdrawiam




2 commenti su "Torre Quistorp - fatti interessanti, mappa, accesso"

  • o
    Collegamento diretto

    A metà degli anni '90, da bambino stavo davvero andando sottoterra. A quel tempo non c'erano sbarre, non c'erano detriti e molte persone scesero al piano di sotto. Lì scesero interi gruppi, a volte incontrandosi al piano di sotto o passando per le scale. Quando stavo scendendo - e l'ho fatto più volte, non sono riuscito a esplorare questi tunnel come i miei colleghi di Youtube. Sembra che uno dei passaggi sia stato riempito perché a un certo punto stavi raggiungendo un muro di argilla. Il tempo per i curiosi probabilmente ha permesso di liberare il passaggio. A Stettino, queste volte erano comunemente chiamate "lumache" a causa delle scale a chiocciola che conducevano ad esse. Si diceva anche che il corridoio potesse andare dalla torre al capolinea del tram in via Arkońska

    rispondere

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *