Powerbank: solare, ordinario o wireless? Come scegliere un power bank, quale energy bank acquistare? Quali sono le migliori banche energetiche?

In ogni viaggio, prima o poi accadrà che il telefono o la fotocamera si rifiuteranno di funzionare a causa della batteria scarica. Una cosa triste Raggiungi il luogo che era l'oggetto dei tuoi sogni di viaggio e ... buuuuu ... la batteria si inginocchia. Non puoi scattare foto. Il sangue dell'uomo sta inondando ma non puoi fare nulla. La batteria non perdona. A meno che tu non abbia una rivista con energia extra da qualche parte in tasca, sotto forma di un powerbank formoso ... allora il mondo sembrerà diverso. Non sei in pericolo di crisi energetica.
Un piccolo dispositivo per diverse dozzine di zloty può salvare bellissimi ricordi di una spedizione in cui hai speso anche diverse migliaia. Tuttavia, c'è una condizione che la banca di potere stessa sia decente. Perché che dire di te da una banca di potere, che in un momento critico si rivelerà una vendita? Dopotutto, è un dispositivo a cui ci rivolgiamo in un momento di crisi, quindi dobbiamo richiedere 100% certezza di funzionamento da esso. Questa è la nostra ultima risorsa! Non c'è spazio per attrezzature di qualità discutibile.

Come scegliere una banca di potere?

Prima di conoscere modelli specifici che puoi consigliare con la coscienza pulita, dovresti capire e capire quale dispositivo stiamo cercando. È chiaro che i dispositivi che raccomando non sono quelli che vale la pena acquistare. Questi sono quelli che conosco e ho scelto. Probabilmente ci sono molte altre soluzioni interessanti sul mercato che non ho mai incontrato. Tuttavia, per valutare tu stesso l'idoneità per le tue esigenze, devi sapere cosa aspettarti da una banca di potere. Quindi inizieremo con una descrizione tecnica leggermente più lunga, che proverò a presentare e semplificare in modo che sia comprensibile a tutti e ti consenta di scegliere consapevolmente il dispositivo. Inoltre, la descrizione che segue ti permetterà di scegliere un powerbank adatto alle tue esigenze anche se i dispositivi cambiano e i modelli proposti oggi non saranno più in vendita e saranno sostituiti da nuovi.
E, soprattutto, spero che questa descrizione ti consenta di evitare l'acquisto di un dispositivo di dubbia qualità e di buttare via i soldi (ci sono molte volte più di tali dispositivi rispetto a quelli buoni). Sebbene la perdita di diverse dozzine di zloty, rispetto alla mancanza di foto commemorative del viaggio dei sogni, probabilmente la pena meno dolorosa per la noncuranza.

Parametro n. 1 - capacità power bank

Questo è il parametro più importante e dovresti iniziare con esso. Dedicherò più spazio a lui. In generale, tanto più meglio è, ma ovviamente ci sono delle limitazioni. Maggiore è la capacità, maggiori sono le dimensioni e il peso del dispositivo. Nessuno porterà con sé una batteria grande e pesante, solo per avere accesso a una fornitura di energia per caricare il telefono per un mese. Per determinare la capacità della banca di energia di cui hai veramente bisogno, pensa a quanta energia hai bisogno.

Cosa si può addebitare dalla banca di potere?

In generale, si dovrebbe presumere che dispositivi portatili di piccole e medie dimensioni, come:
- telefoni e smartphone
- compresse
- fotocamere digitali
- macchine fotografiche
- navigazione in auto
- smartwatch
- console di gioco portatili
- lettori mp3
- lettori di e-book

Come valuta la capacità del powerbank di cui hai bisogno?

La procedura è semplice:
1. Pensa a quali dispositivi vuoi caricare dalla power bank. Non si tratta di tutti i possibili dispositivi, ma piuttosto di quelli che potrebbero richiedere una ricarica di emergenza durante il giorno.

2. Controlla la capacità della batteria dei dispositivi selezionati e aumenta la loro capacità. Se non si conosce la capacità della batteria del dispositivo, di seguito sono riportati i valori approssimativi per i diversi tipi di dispositivi:
- capacità della batteria dello smartphone: 3 - 000 mAh
- capacità della batteria in una fotocamera compatta: 1 mAh
- Capacità della batteria SLR: 2 mAh
- capacità della batteria del tablet: 5 - 000 mAh
- capacità della batteria della videocamera: 2 - 000 mAh
- capacità della batteria nello smartwatch: 200-500 mAh
- lettori mp3, lettori di e-book e altri piccoli dispositivi portatili: 1 mAh

3. Moltiplicare la somma della capacità calcolata per 2. Il risultato della moltiplicazione è la capacità minima della power bank di cui hai bisogno.
Perché moltiplichiamo per 2? Powerbank dovrebbe garantire la possibilità di caricare i dispositivi necessari almeno una volta. Per questo dovrebbe essere preso un ulteriore margine di energia, derivante da diversi fatti:
- si dovrebbe presumere che il powerbank possa essere sotto carica per un po 'di tempo e non sarà caricato al 100%. Quando non utilizzato si scarica lentamente e spontaneamente.
- inoltre, va ricordato che ogni batteria sta invecchiando e la batteria di un power bank perderà nel tempo la sua capacità, in relazione alla capacità che aveva dalla nuova.
- il processo di ricarica avviene con un'efficienza compresa tra l'80% e il 90%. Ciò significa che non tutta l'energia prelevata dal power bank verrà trasferita alla batteria del dispositivo in carica.
Considerando quanto sopra e il fatto che vogliamo che la power bank ci serva da molto tempo, moltiplichiamo la capacità necessaria per 2.

esempio:

1. Selezione del dispositivo.
Vado in vacanza e prendo: smartphone, fotocamera compatta e tablet. Durante il giorno userò il telefono e la fotocamera. Non userò il tablet durante il giorno. La sera avrò bisogno di un tablet per navigare in Internet, prendere appunti, pianificare i prossimi giorni, cercare informazioni mancanti. Poi sarò in hotel, quindi posso sempre collegare il tablet alla presa per la ricarica. Powerbank dovrebbe riuscire a caricare il telefono e la fotocamera compatta.

2. Capacità della batteria nei dispositivi
Il mio telefono ha una batteria con una capacità di 3 500 mAh e la batteria della fotocamera ha una capacità di 1 250 mAh.
Insieme, questo ti dà la capacità: 4 750 mAh

3. Capacità di Powerbank richiesta
2 x 4750 = 9500 mAh
La capacità minima del powerbank che soddisfa le mie esigenze è 9 500 mAh. In pratica, sarà un dispositivo con una capacità di 10 000 mAh.

Attenzione per buble!

So già di quale capacità di powerbank ho bisogno. Quello che faccio Entro nel sito di confronto dei prezzi nella categoria powerbank, ad es. Allegro e cosa vedo
Per esempio:

50 000 mAh offerta di power bank. Fonte: allegro.pl

Un vero miracolo tecnico !!! Shock! 5x Powerbank più grande di quello di cui ho bisogno, ovvero 50 000 mAh e solare (caricato con la luce tramite un pannello solare) ad un prezzo scioccante di PLN 39,99. Che ci facciamo qui? Questo articolo non ha senso?
Bene, ... non lo è. Ha un sonno profondo. Questo è il senso di questo articolo, per non lasciarsi ingannare da una simile offerta. È falso e non valgo niente. Non credere a tali offerte. Questa è solo una truffa. È meglio donare questo denaro a qualsiasi organizzazione benefica piuttosto che donare soldi agli imbroglioni.
Ovviamente, otterrai il dispositivo come nella foto, ma i suoi parametri effettivi non avranno nulla a che fare con la descrizione.

Perché una tale banca di potere è un falso?

Qui fornirò alcune informazioni che ti permetteranno di verificare in modo indipendente la credibilità delle offerte. Penso che valga la pena dedicare qualche momento a questo proposito.
Le power bank economiche usano comunemente le celle 18650 agli ioni di litio (li-ion). Il segno non sembra molto amichevole ma è molto facile da capire. Le celle, come le batterie, hanno una forma cilindrica con un certo diametro e lunghezza. I numeri nella designazione non sono altro che incollati valori del diametro e della lunghezza del collegamento. Il collegamento 18650 non è altro che un cilindro con un diametro 18mm e una lunghezza 65mm (leggermente più grande di una classica batteria a dito).

La capacità reale media di una cella 18650 economica è di circa 2000 - 2500 mAh. Le celle 18650 migliori e più costose, molto buone raggiungono la reale capacità 3500 mAh, ma non sono utilizzate in power bank economiche, perché sono troppo costose.
Diamo un'occhiata alle dimensioni del powerbank sopra.

Lo spessore è 25mm.
La cella di diametro 18mm (+ pannello solare e spessore della custodia) è perfetta.

Larghezza: 75mm.
Il collegamento 65mm (+ connettori su entrambi i lati del collegamento) si adatta perfettamente.

Lunghezza 120mm.
Ospita celle 5 con un diametro di 18mm, che dà a 90mm, il resto (30 mm) per connettori USB ed elettronica ... ancora una volta si adatta incredibilmente bene.

In un tale power bank, dovresti aspettarti pezzi 5 di celle agli ioni di litio 18650 di bassa qualità con una capacità media di 2000 mAh ciascuno. La capacità reale massima di un tale power bank è probabilmente (in raffiche) 5 x 2000 = 10 000 mAh, ma solo all'inizio quando è nuovo. Quindi peggiorerà solo. Il titolo dell'asta 50 XHUMX mAh è finzione. Anche Albert Einstein non aiuterebbe qui.

Ricarica della power bank

Prima di poter caricare altri dispositivi dal powerbank, dobbiamo prima caricare il powerbank stesso. Dopotutto, è solo un deposito di energia e dobbiamo prima riempirlo. Solo così saremo in grado di utilizzare l'energia che contiene per caricare altri dispositivi quando sono in crisi. Powerbank può essere caricato dalla rete, da altri dispositivi e dal pannello solare, di cui sono dotati alcuni modelli.
Per cominciare, diamo un'occhiata alla versione più interessante, ovvero la ricarica con energia solare.

Caricare una power bank con un pannello solare?

Questo problema richiede una discussione separata. L'idea sembra geniale: semplice ed efficace. A prima vista, lo è davvero, a condizione che siamo consapevoli dei suoi limiti.
Diamo un'occhiata ai fatti.
Le prestazioni medie di un pannello fotovoltaico monocristallino sono di circa 0,02 W / cm2 in pieno sole, con l'orientamento ottimale verso il sole (per ulteriori informazioni al riguardo, vedere l'articolo Money Under Control: Come costruire una centrale solare.
La superficie approssimativa del pannello nel power bank visibile sopra è: 10 x 6,5 = 65 cm2.
Le prestazioni del pannello sono quindi: 65 x 0,02 = 1,3 W.
Supponendo la tensione di carica / scarica 5V standard, possiamo calcolare la corrente:
1,3 / 5 = 0,26 A = 260 mA

Cosa significa questo?
Se il powerbank avesse 50 000 mAh, supponendo l'efficienza a 80%, il tempo di ricarica per questo powerbank dal pannello solare di cui è dotato sarebbe:

50 000 / (260 * 0,8) = 240 h = giorni 10

Per caricare la suddetta powerbank con l'elettricità dalla luce solare, sarebbe necessario metterla per 240 ore di luce solare nelle condizioni più ottimali. In pratica (al mattino, alla sera e alla sera il sole splende piuttosto male) ci vorrebbe una carica completa almeno 30 giorni.
Considerando che la capacità effettiva di tale power bank non è 50 000, ma solo (assumendo ottimisticamente) 10 000 mAh, sarà necessario trascorrere almeno 6 giorni per la ricarica completa. Hai così tanto tempo lontano, di fronte alla crisi energetica? Io non la penso così.

Se in futuro è necessario valutare il tempo di ricarica di una banca di energia da un pannello solare, è possibile stimarlo rapidamente e facilmente in base alla superficie del pannello e alla capacità del powerbank dalla relazione:

t = Q / (3,2 * p) = 0,31 * Q / p

in cui:
t = tempo di ricarica [h]
Q = capacità della power bank [mAh]
p = superficie del pannello solare [cm2]

conclusione sembrano essere semplici ed evidenti. Il pannello fotovoltaico nel powerbank può fungere da elemento complementare alle perdite di energia nel powerbank inutilizzato piuttosto che come principale fonte di ricarica. Immagina di mettere un powerbank sul tavolo 2. Uno senza un pannello solare e l'altro con un pannello solare. Ci dimentichiamo di loro per 3 mesi o sei mesi. Un powerbank senza un pannello solare si scaricherà parzialmente e non avrà l'energia che aveva subito dopo la ricarica. Il powerbank con pannello solare verrà costantemente ricaricato dal pannello solare e quando lo raggiungeremo anche dopo pochi mesi sarà pronto e caricato in 100%. L'unica condizione è l'accesso alla luce del giorno. Questo è l'unico uso sensato di un pannello solare in una power bank.

Quanto tempo occorre per caricare la power bank con il caricabatterie?

Tutto dipende ovviamente dalla corrente di carica. Un caricabatterie decente dovrebbe avere una corrente di carica attorno a 2A = 2000 mA (2 amp = 2000 milliampere).
Per un power bank con una capacità di 10 000 mAh, ipotizzando l'efficienza del processo di ricarica a un livello sicuro di 80%, otteniamo il tempo:

10 000 / (2 000 * 0,8) = 6,25 [h]

La ricarica con 2 A richiederà quindi circa 6 ore e 15 minuti. Se hai utilizzato un caricabatterie più debole (ad es. Con corrente 1 A), la ricarica impiegherebbe 2x più a lungo.
Se si tenta di caricare il powerbank dalla porta USB di un altro dispositivo (laptop, TV, ecc.) Le cui prestazioni possono essere assunte in media a livello di 0,5 A, la ricarica richiederebbe 4x più a lungo, ovvero circa 25 ore.

Parametro 2 - Corrente di carica del dispositivo

Abbiamo già un power bank selezionato e caricato. È tempo di caricare altri dispositivi da esso. Il tempo di ricarica di questi dispositivi dal powerbank dipende direttamente dall'efficienza attuale delle prese del powerbank. Controllare sempre l'attuale efficienza delle prese utilizzate per il collegamento dei dispositivi da caricare. Minimo assoluto fino a 1A (1 ampere). Sarebbe sicuramente meglio se il powerbank avesse prestazioni 2A. I dispositivi collegati a tale porta si caricano in modo rapido ed efficiente (smartphone intorno a 2h, batteria della fotocamera intorno a 1h).
Sono disponibili power bank con connettori che consentono la ricarica con corrente 3A. Sono ideali per la ricarica rapida di batterie per tablet e persino di ultrabook.

Parametro 3 - Numero di porte USB

Powerbank dovrebbe avere:
- 1 connettore per caricare il powerbank stesso sotto forma di presa USB
- almeno 2 connettori per il collegamento di dispositivi per la ricarica dal power bank.

Perché i connettori 2 minimi per la ricarica di dispositivi esterni? Ciò ti offre un notevole comfort che ti consente di caricare due dispositivi contemporaneamente. È noto che i guai si presentano in coppia. È altamente probabile, e anche certo, che se lo smartphone viene scaricato, in pochi istanti anche la batteria della fotocamera genererà l'allarme. Si innervosirà. Cosa poi carica prima?
Due connettori di ricarica risolvono questo problema e puoi connettere entrambi i dispositivi contemporaneamente. Piccolo, ma gode e funziona perfettamente nella pratica.
Una soluzione molto interessante è il powerbank dotato di due connettori di ricarica, uno dei quali ha prestazioni 2A e l'altro 1A. Grazie a ciò, è possibile caricare un dispositivo con un maggiore appetito energetico (smartphone) dalla presa 2A e uno più piccolo (ad esempio una fotocamera compatta) dalla presa 1A.
Potrebbe esserci anche un'altra situazione in cui il dispositivo più piccolo viene caricato dall'intervento e molto rapidamente dalla presa 2A e quello più grande (con il quale non si corre così tanto) viene collegato alla presa 1A e ricaricato lentamente fino al rilascio della presa 2A.
Quindi consiglio di scegliere un power bank con due socket, di cui almeno uno dovrebbe avere prestazioni 2A.
Attualmente, il mercato sta prendendo d'assalto un powerbank, che, oltre ad essere un power bank, può anche caricare i dispositivi in ​​modalità wireless (!!!). Quindi è anche un caricabatterie wireless (principalmente per il telefono, perché molto spesso hanno questa funzione al momento).
Quindi otteniamo un canale di ricarica aggiuntivo, oltre alle tradizionali prese USB. Mostrerò un powerbank di questo tipo nell'elenco di powerbank consigliati di seguito.

Parametro 4 - aggiunte utili

Indicatore di carica Powerbank - è difficile dire quanta energia è ancora nella tua banca di potere. L'indicatore di carica del powerbank è utile in pratica, mostrando il livello di carica del tuo accumulo di energia. Basta uno sguardo per ricordarti di completarlo.

Cavo integrato - alcuni dispositivi hanno un cavo corto incorporato e nascosto nella custodia, attraverso il quale è possibile collegare immediatamente il dispositivo di ricarica. Una soluzione molto pratica. Non devi ricordare di portare sempre con te il cavo e non lo dimenticherai mai.

Power bank consigliati

Di seguito è riportato un elenco di dispositivi che puoi consigliare con la coscienza pulita. Questi modelli sono stati testati e apprezzati dagli utenti. Oltre a soddisfare tutti i requisiti di cui sopra, provengono da noti produttori.
Non ho incontrato un powerbank economico di alta qualità, proveniente da un produttore anonimo, e non credo che incontrerò ... Non penso che ce ne sia uno. Inoltre, la differenza di prezzo tra una banca di potere decente e comprovata e la spazzatura ordinaria è PLN 50, quindi ... noto.

Fai attenzione ai cavi !!!
Un'altra nota importante. Una questione chiave. Questo vale per il cavo che colleghi il dispositivo caricato al power bank. Anche il miglior powerbank non sarà in grado di spingere una corrente di 2-3,5A attraverso un cavo economico con un capello sottile come un capello. Dimentica i cavi per PLN 3 !!! Utilizzare cavi di interconnessione originali o cavi di buona qualità con la dimensione del filo corretta. Controlla nelle descrizioni quale corrente è in grado di "trasferire" il cavo che ti interessa. Se il venditore non fornisce alcun valore, non acquistare il cavo. Un cavo selezionato in modo inadeguato renderà il power bank con la possibilità di caricare con l'elettricità, ad es. 3A, passare attraverso un cavo sottile e scarso, un massimo di 0,5A ampere o anche meno. Invece di 1,5 ore, la ricarica richiederà 9 ore, anche se hai un powerbank super solido. Tutta la tecnologia quindi non ha senso. Questo problema è spesso trascurato ma non perdona alcuna deviazione.

Xiaomi Mi Wireless Power Bank da 10 mAh

Come accennato in precedenza, è un dispositivo che conquista con successo il mercato dei powerbank, integrando un powerbank di alta qualità e un caricabatterie wireless in un unico alloggiamento. Con questo power bank wireless, Xiaomi ha portato un po 'di freschezza nel mercato dei power bank. Ha spalancato la porta del vecchio mondo ed è entrato nel nuovo ... altri stanno cercando di stargli dietro proprio ora.
Dopo co dzień Banca di alimentazione wireless Xiaomi Mi può sostituire un tradizionale caricabatterie wireless (quando connesso alla rete, non scarica, ma carica solo i dispositivi dall'energia prelevata dalla rete), e costa anche meno della maggior parte dei caricabatterie wireless. Quando è scollegato, è un ottimo powerbank da cui puoi ancora caricare i tuoi dispositivi in ​​modalità wireless. Rivelazione!
Il powerbank ha una capacità di 10 mAh e due porte USB aggiuntive per la ricarica tradizionale tramite cavo. Questi sono: presa USB tradizionale e USB-C.

ATTENZIONE! I dispositivi possono essere caricati tutti e tre i modi contemporaneamente (!!!).

La corrente di carica dalle prese USB è di 2,4 - 3,0 A. La potenza dell'uscita wireless è di 10 W.
Naturalmente, tutti i canali di ricarica supportano la tecnologia di ricarica rapida. Per la ricarica via cavo è Quick Charge 3.0 e per la ricarica wireless è l'IQ di quarta generazione.

Powerbank wireless Xiaomi è disponibile al prezzo: da 140 a 160 PLN. Consiglio di controllare il prezzo corrente del powerbank in formato motore di confronto dei prezzi - [clic]perché è un nuovo dispositivo e il suo prezzo è già sceso un po 'dal suo debutto e continuerà invece a diminuire gradualmente, lentamente.

Xiaomi Wireless Power Bank è una combinazione perfetta di un caricabatterie wireless e un classico power bank.

Powerbank Samsung P1100 - 10 mAh

Capacità della banca di potenza 10 000 mAh, con due prese di ricarica. Quando si carica da una presa, è in grado di generare corrente di carica su 2A. Quando si carica da prese 2, la corrente di carica approssimativa è 1,2 - 1,7 A. Supporta la tecnologia Quick Charge 2.0. Ha un indicatore di carica.

Controlla prezzo corrente del powerbank - [clic]

Samsung P1100 10000 mAh

Power Bank Xiaomi Mi 2s - 10 mAh

Capacità 10 000 mAh e due prese di ricarica. Quando si carica da due prese, ciascuna è in grado di emettere 2,4A a 5V (!!!). Ha un indicatore di carica.

Controlla prezzo corrente del powerbank - [clic]

Xiaomi Mi 2s 10000mAh

Powerbank Xiaomi 2C - 20 000mAh

Un vero mostro con una capacità di 20 000 mAh. È in grado di caricare completamente anche un MacBook. Quando si carica un dispositivo su 5V, è in grado di caricare con 3,6A. È possibile caricare due dispositivi contemporaneamente con la corrente 2,4A per ciascun socket (ovviamente su 5V). Supporta la tecnologia di ricarica rapida 3.0 Quick Charge. Ovviamente, ha un indicatore del livello di carica.

Controlla prezzo corrente del powerbank - [clic]

Xiaomi 2C 20000mAh

Power Bank Sunen Powerneed - 8 mAh

Powerbank solare con una capacità di 8 000 mAh. Questo è l'unico dispositivo con un pannello solare che inserisco in questa dichiarazione, anche se lo faccio con riluttanza. In quanto banca di energia, è significativamente inferiore a quelle sopra elencate e dal pannello solare occorrerebbero diverse decine di giorni per caricare completamente la banca di energia. In pratica, il pannello solare può, al massimo, mantenere l'attuale stato di carica del dispositivo. Ha due prese di ricarica. Corrente di carica 2A (tensione 5V) sulla prima presa e 1 A (5V) sulla seconda. Ha un indicatore di carica e un indicatore di radiazione solare che informa se l'energia solare è sufficiente per caricare la banca di potenza.

Controlla prezzo corrente del powerbank - [clic]

Sunen Powerneed 8000mAh

La ricarica di una banca di energia solare è fittizia?

Questa non è finzione. Questo può essere fatto in modo efficace, ma deve essere utilizzata una soluzione leggermente diversa. Il problema risiede nella potenza del pannello solare, da cui verrà caricata la powerbank. Il pannello solare con la parete laterale del powerbank è semplicemente troppo piccolo (ha un'area troppo piccola). Con l'attuale efficienza dei pannelli solari, è necessaria una superficie molto più ampia per una ricarica efficiente.
Avvicinandosi alla questione dal lato dei calcoli, passo dopo passo la questione si presenta così:
1. Tempo di ricarica Powerbank
Per cominciare, è necessario specificare l'ora in cui il powerbank dovrebbe caricarsi con una capacità del 100%, in altre parole il tempo reale di accesso alla forte luce solare. Supponiamo che saremo in grado di esporre il pannello al sole per 8 ore al giorno e la banca di potere dovrebbe caricare al 100% della capacità durante questo periodo.
2. Capacità del powerbank
Il tempo di ricarica e la capacità del power bank sono due parametri di base da cui calcoleremo il resto. Supponiamo che la capacità che ho calcolato in precedenza sia adeguata alle mie esigenze: 10 000 mAh.
3. Powerbank corrente di carica
Dalle ipotesi di cui sopra, possiamo calcolare la corrente minima che il powerbank dovrebbe essere addebitato per soddisfare le nostre aspettative. Partiamo dal presupposto che la ricarica viene eseguita con efficienza 80%.

10 000 / (8 * 0,8) = 1,6 A.

La corrente di carica minima che dovrebbe essere fornita dal pannello solare è 1,6 A.

4. Potenza del pannello solare
Nel caso dei pannelli fotovoltaici, tuttavia, il più comune non è l'elettricità ma l'energia (in watt). Si dice: un pannello con potenza ... e qui il valore in watt diminuisce. Sappiamo che il livello di tensione operativa standard (carica / scarica) del power bank è 5V. Da qui, possiamo facilmente calcolare la potenza minima del pannello necessaria per le nostre esigenze:

1,6 * 5 = 8 W

Per ricaricare completamente le ore solari 8 con capacità 10 000 mAh, avremo bisogno di un pannello con almeno 8W (watt).

Lo schema di calcolo sopra può ora essere facilmente applicato alle tue esigenze sostituendo i valori che ti interessano nei posti giusti.

Conosco la potenza del pannello e quali sono le prospettive?

Successivamente è necessario effettuare una ricerca nelle profondità di Internet. Certo, stiamo cercando un pannello con una capacità di circa 8W e una tensione di circa 5V. Dopo poco tempo ti renderai conto che esiste una vasta gamma di soluzioni diverse e interessanti. Di seguito sono riportati alcuni esempi:

Zaino con pannello solare SUNEN SBS 10

L'alimentazione del pannello è 7W, con tensione di uscita 5V. Si adatta quasi perfettamente alle nostre esigenze. Il vantaggio della soluzione è che la power bank può trovarsi educatamente in uno zaino collegato tramite un cavo USB al pannello e, ad esempio, camminiamo spensierati in montagna e cariciamo la banca dell'energia. Soluzione interessante.
cena: controlla il prezzo attuale e la disponibilità dello zaino - [clicca]

Zaino con pannello solare SUNEN SBS 10
Pannello fotovoltaico sotto forma di tappetino avvolgibile

L'alimentazione del pannello è 9W e la tensione è 5V. Si adatta perfettamente alle nostre esigenze. Questa soluzione è più adatta ad es. Per una tenda o un campeggio. Sarebbe molto più difficile camminare con lui. Dopo il rotolamento ha una forma rettangolare di circa 10 x 15 cm.
cena: controlla il prezzo e la disponibilità attuali del pannello 9W - [clic]

Pannello fotovoltaico sotto forma di tappetino avvolgibile

Esiste anche una versione del pannello espandibile con la potenza di 6W e 18W.
Ci sono altri suggerimenti sotto forma di piccoli schermi pieghevoli, fogli, ecc.
Di seguito è riportato un collegamento all'elenco delle soluzioni proposte relative all'ottenimento di energia dal sole.
vedi: Pannelli fotovoltaici per varie attività - [clic]

Non tutti soddisfano le nostre esigenze, ma alcuni sono interessanti e meritano una visita. L'elenco al link sopra raggruppa proposte di diverse categorie tematiche, perché le soluzioni solari si trovano in vari dipartimenti: dallo sport e l'abbigliamento, alla casa e al giardino ... Non esiste un unico dipartimento in cui sarebbero raggruppati in base alle nostre esigenze.
Fai clic, sfoglia, cerca! Alcune di queste soluzioni sono di ispirazione.

L'attrezzatura che utilizzo può essere visualizzata in una voce separata: Fotocamera, videocamera, powerbank e altre apparecchiature che utilizzo quando viaggio.

Se ti stai chiedendo se il tuo smartphone è adatto come fotocamera per scattare foto dalle vacanze, leggi: Un telefono con una buona fotocamera? Quale smartphone per le foto? Scegliamo il miglior telefono per la fotografia!.

4.9/5 - (279 voti)

Importante per me!

Dai una buona valutazione all'articolo (5 stelle benvenute 😀)!
È gratis, a per me è molto importante! Il blog vive di visite e quindi ha la possibilità di svilupparsi. Per favore fallo E grazie in anticipo!

Se ti piacciono le mie guide, troverai sicuramente utile quella che ho creato catalogo guide - [clicca]. Lì troverai idee già pronte per i tuoi prossimi viaggi, descrizioni di altre destinazioni turistiche e un elenco alfabetico di guide suddivise per paesi, città, isole e regioni geografiche.

Posto anche io link al profilo Facebook - [clicca]. Entra e premi "Orologio"allora non ti perderai nuovi post stimolanti.

A meno che tu non preferisca Instagram. Non sono un demone dei social, ma puoi sempre contare su qualcosa di bello da vedere il mio profilo instagram - [clicca]. Il profilo è stato appena creato, quindi per ora sta morendo di famea causa della mancanza di follower. È felice di ricevere qualsiasi osservatore che lo nutre con il suo amore.

Metto a disposizione i contenuti che creo gratuitamente con copyright e il blog sopravvive grazie alla pubblicità e alla cooperazione di affiliazione. Pertanto, gli annunci automatici verranno visualizzati nel contenuto degli articoli e alcuni collegamenti sono collegamenti di affiliazione. Ciò non ha alcun effetto sul prezzo finale del servizio o del prodotto, ma potrei guadagnare una commissione per la visualizzazione di annunci o l'utilizzo di determinati collegamenti. Raccomando solo servizi e prodotti che trovo buoni e utili. Dall'inizio del blog, non ho pubblicato alcun articolo sponsorizzato.

Alcuni dei lettori che hanno trovato le informazioni qui molto utili, a volte mi chiedono come puoi sostenere il blog? Non gestisco raccolte fondi o programmi di supporto (tipo: patronite, zrzutka o "compra caffè"). Il modo migliore è usare i link. Non ti costa nulla e il supporto per il blog si autogenera.

Pozdrawiam




14 commenti su "Powerbank: solare, ordinario o wireless? Come scegliere un power bank, quale energy bank acquistare? Quali sono le migliori banche energetiche?"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *