Piazza Rossio a Lisbona (Praca Dom Pedro IV) - giro turistico, fatti interessanti, mappa

Piazza Rossio a Lisbona, vista da un punto panoramico vicino all'ascensore di Santa Justa

La forza dell'abitudine

Il nome della piazza in uso oggi"Opera di Dom Pedro IV” è usato dagli abitanti di Lisbona con riluttanza (o per niente). Sono passati più di 150 anni da quando il nome è stato cambiato e gli abitanti della città non l'hanno ancora accettato. Usano ancora quello vecchio: Piazza Rossio, che nel senso comune dovrebbe essere inteso come: piazza comunaleo piazza comune.

Nuovo patrono

Il cambio di nome era legato all'erezione del monumento del re sulla piazza Pietro IV (Pedro IV). La prima versione del monumento divenne rapidamente oggetto di scherno. Aveva una forma primitiva di un piedistallo basso e semplice.
Il nome derisorio "o galheteiro" (fiasco) vi aderì rapidamente.

Monumento a Pedro IV nella prima versione, chiamato "o galheteiro" dagli abitanti della città.

Probabilmente perché, in quanto oggetto di scherno, il monumento non glorificava il nome del re, fu demolito nel 1864 (12 anni dopo la sua costruzione) e nel 1870 fu eretto un nuovo monumento, molto più imponente, alto 23 metri, che resiste ancora oggi. Sfortunatamente, non era nemmeno immune agli scherzi maliziosi. C'è una leggenda in città secondo cui la figura in piedi in cima ... non rappresenta affatto il re Pedro IV!

La statua di Pedro IV, ricostruita nel 1870, è diventata oggetto di una leggenda metropolitana

Secondo fonti locali, Pero IV si erge proprio in cima al monumento Massimiliano I (Imperatore del Messico).
La statua fu commissionata e progettata per Massimiliano I, ma poco prima del suo completamento, Massimiliano I (un principe austriaco, seduto con la forza sul trono imperiale messicano) fu catturato e giustiziato dai messicani. La figura quasi finita dell'imperatore del Messico fu vantaggiosamente acquistata dai portoghesi e collocata in cima alla colonna come Pedro IV.
È vero che gli storici hanno cercato di combattere la leggenda metropolitana per oltre 150 anni esaminando la statua e presentando la prova che in realtà rappresenta Pedro IV, ma la leggenda metropolitana risulta ancora più forte e gli abitanti della città usano ancora il vecchio nome: Piazza Rossio.

Passato oscuro

Teatro Nazionale in Piazza Rossio, Lisbona

Stando in piedi nella piazza, fate attenzione alla costruzione del Teatro Nazionale di Maria II (Teatro Nacional D. Maria II) chiudendolo sul lato nord. Il teatro fu edificato durante la ricostruzione della città dopo il terremoto (nel 1755), sulle rovine di un altro edificio, importantissimo per la storia d'Europa. Era qui prima del terremoto Palazzo Estaus, costruito per ospitare dignitari e nobili stranieri in visita a Lisbona. Nel tempo, però, ha cambiato funzione.

Dopo la nomina dell'Inquisitore Generale del Portogallo da parte di Papa Paolo III, Palazzo Estaus divenne la sede dell'Inquisizione portoghese e Piazza Rossio divenne l'arena principale per le punizioni corporali, le esecuzioni, le pire ardenti e altre attività di spettacolo pubblico dell'Inquisizione.

Estaus Palace divenne la sede dell'Inquisizione in Portogallo
fonte immagine: Wikipedia di pubblico dominio

L'auto da fe

L'Inquisizione, affezionata a suscitare le emozioni della folla, pubblici sanguinosi "spettacoli", compie con piacere i cosiddetti “auto-da-fe”, ovvero rituali di pubblica penitenza per gli eretici (tradotto dal portoghese: atto di fede).
I preparativi per l'autodafé sono iniziati con un mese di anticipo, ma non sono iniziati fino a quando non si è riunito un numero sufficiente di condannati con condanne dell'inquisizione. Alla vigilia della cerimonia si sono radunati i primi spettatori, poi è iniziata la veglia notturna e le preghiere, che si sono concluse all'alba con la messa e la colazione.
La cerimonia è iniziata con un corteo di prigionieri che hanno marciato vestiti con abiti larghi e gialli (i cosiddetti sanbenito). C'erano vari simboli sui costumi e sui corpi dei prigionieri, legati alle loro offese e facilitavano l'identificazione di uno specifico condannato. La loro identità è stata tenuta segreta fino alla fine. Senza questo codice specifico, sarebbe facile confondere un condannato che va alla fustigazione con uno che va al rogo. Inoltre, gli stessi prigionieri non conoscevano le proprie condanne fino alla fine !!! Camminando in processione, non avevano idea di come sarebbe finita per loro questa marcia.

Prigioniero dell'Inquisizione, indossa un abito caratteristico.
Dipinto di Francisco Goya, dalla mostra del Museo del Prado di Madrid
fonte: Wikipedia, di pubblico dominio

La fase successiva della cerimonia è stata la lettura delle sentenze e delle punizioni. Gli assolti o coloro le cui condanne erano state sospese si inginocchiarono in segno di ringraziamento.
Molto spesso, le condanne dei condannati venivano eseguite immediatamente.

L'intera cerimonia dell'auto-da-fè durava solitamente diverse ore ed era anche considerata una forma di penitenza per gli spettatori riuniti. Gli osservatori che hanno partecipato alla cerimonia ne sono stati fortemente coinvolti emotivamente, confrontandosi anche con i propri peccati.

Il cuore della città

Fontana in Piazza Rossio, Lisbona

Piazza Rossio, che, oltre all'auto-da-fe, è stata anche testimone di celebrazioni pacifiche, raduni ribelli e persino corride, è oggi un luogo di ritrovo preferito da residenti e turisti di Lisbona. È sempre pieno di gente, e in occasione di varie festività, feste e feste accompagnano la celebrazione.

Se vuoi far respirare un po' la testa e le gambe, guardati intorno nella piazza dietro il caffè Nicola. È un luogo di culto e importante per la storia della letteratura portoghese. All'inizio dell'Ottocento vi si riunivano famosi scrittori che improvvisavano davanti al pubblico, realizzando dal vivo molti celebri sonetti e satire. Vale la pena sedersi e bere un caffè.

Per i curiosi:
Proprio accanto a Piazza Rossio c'è la cosiddetta “la chiesa bruciata".
Puoi vedere l'interno della chiesa nel panorama qui sotto (puoi ruotare e ingrandire).

La chiesa bruciata viene costruita nel 1241 chiesa di s. Dominica (Igreja de São Domingos), che per molti secoli è stata la chiesa più grande e principale di Lisbona e dell'Inquisizione. Fu da lì che iniziarono le processioni dei prigionieri che portavano a Piazza Rossio durante l'auto-da-fe, e fino al 1910 vi si svolgevano le cerimonie nuziali dei re del Portogallo.
La chiesa soffrì pesantemente durante due terremoti (nel 1531 e nel 1755), e durante il secondo subì danni particolarmente gravi. Fu ricostruita più di cinquant'anni dopo, ma nel 1959 fu colpita da un altro cataclisma. La chiesa è stata distrutta da un incendio scoppiato con una delle candele all'altare. Bruciarono praticamente tutti gli arredi della chiesa e quasi tutte le opere d'arte in essa contenute. Il fazzoletto è stato completamente distrutto Lucia dos Santos e metà della sciarpa Giacinti Martoche usarono da bambini durante le apparizioni vissute a Fatima il 13 maggio 1917.

Dopo l'incendio la chiesa venne messa in funzione solo quasi quarant'anni dopo (nel 1997). Durante i lavori di ristrutturazione si decise di non rimuovere le tracce dell'incendio e di non ricostruire l'interno della chiesa. Anzi! Sono stati fatti tentativi per mantenere l'entità dei danni causati dall'incendio. Possiamo vedere frammenti anneriti di muri, colonne ed elementi strutturali dell'edificio crepati dalla temperatura, e decorazioni distrutte dal furioso incendio. Naturalmente fa un'impressione straordinaria. È raro poter visitare un edificio distrutto da un incendio.

Dati utili

Piazza Rossio (opera di Dom Pedro IV), Coordinate GPS:
38°42’49.6″N 9°08’21.7″W
38.713787, -9.139358 - fare clic e instradare

Nicola's Cafè, Coordinate GPS:
38°42’47.4″N 9°08’22.9″W
38.713165, -9.139699 - fare clic e instradare

Chiesa di S. Domenico (chiesa bruciata), Coordinate GPS:
38°42’52.9″N 9°08’19.5″W
38.714689, -9.138761 - fare clic e instradare

Itinerario turistico di Lisbona

Questo post fa parte di un itinerario turistico di Lisbona molto dettagliato che ho sviluppato. Il piano è disponibile gratuitamente e puoi vederlo sul sito web: Piano turistico di Lisbona - mappa, attrazioni, monumenti, biglietti, alloggi, fatti interessanti

Lisbona - mappa turistica e attrazioni:
6 è Piazza Rossio

Sistemazione a Lisbona

Per facilitare la ricerca di un alloggio, includerò qui alcune opzioni interessanti (secondo me) dal centro storico di Lisbona (intorno al centro stesso della parte vecchia della città, cioè il quartiere Baixa). Non trattarli come "solo il meglio". Sono una proposta interessante e possono essere una buona scelta o un buon punto di partenza per ulteriori esplorazioni. Facendo clic su uno qualsiasi di questi hotel si accederà ai dettagli dell'offerta e (c