Gallipoli (Italia) - attrazioni, monumenti, mappa, hotel, alloggi, parcheggi. Guida.

Gallipoli - un frammento di costa con una spiaggia

La perla del Salento

Gallipoli è incredibile. Basta guardare la mappa per rendersi conto della posizione unica della città. Sfortunatamente, la posizione attraente della città è anche la causa diretta della storia insolitamente lunga e colorata, innumerevoli invasioni, battaglie, passando di mano in mano ... ecc.
La storia è così lunga e confusa che ... non credo che ve la racconterò 🙂 (posso sentire alcuni di loro sospirare forte e con sollievo ... uffa). Mi limiterò ad alcune curiosità che ricorderai facilmente visitando Gallipoli e che renderanno più piacevole l'esplorazione della città.

Gallipoli è uno dei punti della guida turistica e dell'itinerario della Puglia da me sviluppato, quale lo troverai qui - [clic]

Uno dei baluardi dei bastioni che circondano Gallipoli. Attualmente ospita il Ristorante Il Bastione

Una breve storia in banalità

Attualmente Gallipoli si compone di due parti nettamente separate:
- il centro storico - si trova interamente sull'isola
- nuova città - si riversa ampiamente sulla terraferma oltre l'isola.
Andando a Gallipoli attraverso la parte nuova siamo passati del tutto indifferenti e siamo andati dritti alla parte storica della città, all'isola.

griko

Le radici di Gallipoli risalgono all'antichità e al tempo Grande Grecia quando Gallipoli ne faceva parte. Tracce di affiliazione greca si possono vedere, e infatti si sentono in città fino ad oggi. È difficile da immaginare, ma nonostante siano passati più di 2500 anni, gli abitanti della città comunicano ancora comunemente in un dialetto della lingua greca, chiamato griko. Inoltre, il dialetto griko e la lingua greca moderna conservano un suono che li rende parzialmente intelligibili a vicenda. Le persone che conoscono una di queste lingue sono in grado di comunicare tra loro senza conoscere una seconda lingua.
Non sorprende che il nome della città derivi anche dal greco, dal termine "Callipoli"(O" Kale Polis "), che significa"bella città". A volte Gallipoli viene definita la Perla del Salento o la Perla dello Ionio.

Immagine tipica delle strade di Gallipoli: lavaggio + scooter
penisola

In origine Gallipoli non era un comune insulare perché non era separata dalla terraferma da alcuna acqua. Il terreno naturale qui formava una penisola. La costante minaccia di invasioni da parte dei Turchi fece sì che Gallipoli venisse tagliata artificialmente dalla terraferma, creando un ampio fossato e fortificazioni che circondavano completamente la città. Dal Medioevo al XVII secolo qui esisteva solo un ponte levatoio. Solo i residenti della città avevano il diritto di passarci attraverso. Fu solo nel XVII secolo che fu costruito un ponte permanente, che (dopo successive ricostruzioni) è ancora in uso oggi.

Commercio dell'oro in Puglia

Qual è l'oro della Puglia? È un olio d'oliva di fama mondiale di altissima qualità. La Puglia è la principale fonte di olio d'oliva in Italia. Da qui proviene circa il 50% della produzione di olio d'oliva in Italia. Ho scritto sugli ulivi della Puglia in una delle voci precedenti: Area degli ulivi monumentali - Puglia.
Il commercio dell'olio a Gallipoli ha una tradizione molto lunga, risalente alla dominazione romana nel II - III secolo a.C. Il trasporto del petrolio è stato uno dei motivi per la costruzione di due strade (Via Sallentina e Via Traiana) che collegavano la penisola salentina con Roma. A quel tempo, tuttavia, il commercio del petrolio era ancora abbastanza pacifico. La vera esplosione avvenne nel XVIII secolo, quando Ferdinando I, re di Sicilia, costruì un grande porto nella città. Gallipoli è rapidamente diventata il più grande punto di scambio di petrolio e domina il commercio di questa merce in Europa. In un giorno, 70 (!!!) navi sono state servite nel porto di Gallipoli. Entro la fine del XVIII secolo, Gallipoli era diventata una città importante per il Nepal, Roma, Parigi e Londra, con il porto al primo posto come porto più trafficato e più importante d'Europa.
Il commercio di petrolio è cresciuto a tal punto che per poter gestire tutto il traffico commerciale, in città è stato necessario costruire 35 frantoi e circa 2000 cisterne. Inoltre è stata introdotta una tassa speciale per ogni staio di petrolio caricato sulla nave (un staio è di circa 36 litri), perché il carico di trasporto era tale che tutte le strade di accesso alla città e alle mura cittadine dovevano essere costantemente ricostruite e rinnovate.
La maggior parte dei principali paesi del mondo (Venezia, Francia, Spagna, Inghilterra, Danimarca, Impero ottomano, Austria, Russia, Prussia, Svezia e Norvegia, Malta, Paesi Bassi, Stati pontifici e Stati Uniti) avevano i loro consolati a Gallipoli, che operavano qui fino a fino al 1923.
L'influenza di Gallipoli sul prezzo del petrolio nel mondo è stata tale che per qualche tempo il prezzo ufficiale del petrolio alla Borsa di Londra è stato fissato a Gallipoli.

Fortezza turistica

Oggi Gallipoli vive principalmente di turismo. Nella parte storica della città, l'originario assetto stradale medievale si è modellato naturalmente nel corso dei secoli. La forma e il corso delle strade sono stati principalmente modellati dal ... vento. A causa della sua posizione, la città è naturalmente alle prese con i venti incessanti dal mare. Pertanto, sono state costruite case e strade per ridurre al minimo l'impatto spiacevole dei forti venti sulla vita quotidiana. La griglia stradale ha forme che aiutano a sopprimere il vento, e non appena cammini più in profondità nella città, noterai immediatamente la differenza.

Le stradine di Gallipoli proteggono dal vento e forniscono ombra.

Mentre mi preparavo a scrivere questo testo, una cosa ha attirato la mia attenzione. Nel paese, che si trova interamente su un isolotto (nel punto più largo l'isola è di circa 450 m, nel punto più stretto 350 m) si trova 17 chiese (il che non sorprende soprattutto in Italia) e 18 palazzi (!!!). Come possono esserci 18 palazzi in una città del genere? La storia della città, di cui ho scritto nel paragrafo precedente, mi ha spiegato molto. Il commercio del petrolio, la presenza di consolati di molti paesi e la posizione commerciale della città hanno generato enormi flussi di denaro. Inevitabilmente, qui furono create grandi fortune e rappresentanti di importanti famiglie di commercianti in Europa dovevano avere i loro seggi e case qui. Un uomo ricco che si rispetti non potrebbe vivere e lavorare da nessuna parte. Da qui la concentrazione di edifici di classe palazzo.
Ai grandi soldi piace il glamour e si adatta perfettamente all'architettura della città. Regna sovrano a Gallipoli architettura barocca in stile leccese. È caratterizzato da decorazioni esagerate e stravaganti della facciata, ricche di motivi floreali e angelici (per ulteriori informazioni su questo, vedere voce su Lecce - [click]). Passeggiando per Gallipoli, sicuramente ti imbatterai in edifici di questo tipo le cui facciate saranno gocciolanti di decorazioni (es. Palazzo Tafuri, Palazzo Romito).
Per chi fosse interessato, presento due link:
- elenco e descrizione di 17 chiese di Gallipoli - [clicca]
- elenco e descrizione di 18 palazzi di Gallipoli - [clicca]

Attrazioni e visite turistiche a Gallipoli

È meglio iniziare a visitare Gallipoli con un giro dell'isola. Una strada corre intorno al perimetro dell'isola e un marciapiede accanto ad essa. La lunghezza del percorso attorno alla circonferenza dell'isola è di circa 1,5 km e lo percorrerai con una piacevole passeggiata in circa 30 minuti. Lungo la strada, vedrai un porto per yacht e pescherecci, spiagge, diversi edifici caratteristici, mura difensive, torri, un castello, un ponte che collega con la terraferma ... abbastanza. Quindi, vale la pena addentrarsi nelle vie del centro storico (es.Via Antonietta de Pace) e sentire l'atmosfera degli interni di Gallipoli. La città è minuscola, quindi non aver paura di andare dove vuoi. Non ti perderai.
Di seguito troverai una mappa con i monumenti più importanti della città contrassegnati. Si adattano bene al programma turistico che ho proposto. I numeri sulla mappa corrispondono ai numeri accanto alle descrizioni di altre attrazioni più avanti nel testo.

La passeggiata nel centro storico di Gallipoli lungo le fortificazioni cittadine è breve e divertente.

Mappa di Gallipoli

Gallipoli - mappa e posizione dei più interessanti astronomi sulla pianta della città.
Base della mappa: OpenStreetMap
1. Castello di Gallipoli

È stata fondata nel XIII secolo dall'impero bizantino. Fu completamente ricostruito dagli Angioini e dagli Aragonesi tra il XVI e il XVII secolo. Successivamente furono aggiunte una cinta muraria poligonale e torri rotonde.

All'interno del Castello di Gallipoli
2. Bastione difensivo del Rivellino

Il bastione fortemente fortificato fu aggiunto all'inizio del XVI secolo. Il suo scopo era proteggere il castello dalla terraferma, respingere l'assedio e proteggerlo dal fuoco nemico proveniente da questa direzione.

Bastione Rivellino a Gallipoli
3. Maggior parte

Il principale ponte d'ingresso alla città, costruito nel XVII secolo e poi pesantemente ricostruito. Si compone di 16 archi e prima della ricostruzione aveva un ponte levatoio in legno davanti all'ingresso della grande porta cittadina. La ricostruzione effettuata nel Novecento è stata finalizzata ad adattarla alle moderne esigenze di circolazione automobilistica.

4. Fontana greca

È considerata la fontana più antica d'Italia (anche se la sua età effettiva è ancora incerta). C'è il sospetto che le sculture sulla fontana siano solo una copia di sculture antiche realizzate da maestri d'arte contemporanei. Nel XVI secolo questa pratica era piuttosto di moda. C'è un abbeveratoio per animali in fondo alla fontana.

Fontana greca a Gallipoli
5. Basilica di Sant'Agata

La basilica si trova al centro e allo stesso tempo nel punto più alto dell'isola, probabilmente considerata un luogo sacro fin dall'antichità. Fu costruito nel XVII secolo sul sito della chiesa che sorgeva qui. Vale la pena prestare attenzione alla facciata riccamente decorata, tipica dell'architettura barocca in stile leccese.

6. Palazzo Romito

Ho scelto questo palazzo per la ricca decorazione della facciata rococò. Vale davvero la pena vederlo. Le decorazioni sotto forma di busti, colonne, contrafforti e balconi sono estremamente efficaci. Il palazzo apparteneva a un nobile e storico: Bartolomeo Ravenna, i cui genitori erano coinvolti nel ... commercio dell'olio d'oliva. Fu sepolto nella Basilica di Sant'Agata.

Foto della facciata di Palazzo Romito puoi vedere qui - [clic]

7. Palazzo Tafuri

Questo palazzo, a sua volta, è il miglior rappresentante della decorazione barocca leccese. Ricco di decori e dettagli, con finestre ovali e realizzato con una elegante classe barocca.
Il bellissimo edificio fu commissionato da un ricco nobile, avvocato della famiglia Tufari, per sottolineare il suo rango sociale. Inutile dire che la fonte della nostra ricchezza era il commercio di petrolio.

Foto della facciata di Palazzo Tafuri puoi vedere qui - [clic]

8. La spiaggia

Un luogo per un momento di riposo e relax dopo una lunga passeggiata per la città, ma solo fuori stagione. Nella stagione puoi dimenticare la libertà, la pace e la tranquillità. In estate, la spiaggia è molto affollata e affollata, quindi non dovrai premere i perni.

Pescatori a Gallipoli

Gallipoli - Alberghi e alloggi

Gallipoli - quando si tratta della categoria di prezzo degli alloggi - non è un posto molto costoso, ma non è nemmeno molto economico. Dovresti aspettarti prezzi medi. È molto più economico prenotare un alloggio se lo fai con largo anticipo (non oltre due mesi prima dell'arrivo previsto). Di seguito alcuni suggerimenti per soggiornare a Gallipoli.
Se vuoi navigare tu stesso nella banca dati degli alloggi a Gallipoli, puoi usare il link testuale qui sotto. È predisposto in modo da restringere il risultato della ricerca alla sola Gallipoli:

- booking.com - vedi tutti Hotel di Gallipoli

ATTENZIONE!
Se hai intenzione di prenotare un hotel, ho una richiesta. Fallo dal mio link a booking.com - [clic]. Pagherai esattamente lo stessoma a proposito, riceverò una commissione. Certo, puoi farlo senza cliccare sul mio link e poi pagherai lo stesso prezzo (non un centesimo in meno) e l'intera commissione andrà a uno di questi portali, ma credo che il mio lavoro valga un clic, che non ti costa nulla. Molti lettori mi scrivono che i miei testi sono stati molto utili. Effettuare una prenotazione del genere sarà il miglior grazie.
Quindi, se questo non è un problema per te, quando prenoti un hotel, vai sul mio sito Web, fai clic sul collegamento sopra e quindi prenota semplicemente qualsiasi alloggio. Grazie in anticipo!

B&B Corte Casole - [click]
la struttura ha 108 recensioni e una media di 10 (!!!), è difficile trovare qualcosa di meglio, e allo stesso tempo il prezzo è abbastanza buono
Camere Palazzo Maestro e Corte Maestro - [clicca]
un pernottamento in uno dei palazzi di Gallipoli, non è una buona idea?

Parcheggi a Gallipoli

In alta stagione non è possibile entrare nella parte vecchia della città, perché nella stagione estiva è presente una zona ad accesso limitato, ovvero “Zona a Traffico Limitato” (abbreviato ZTL). Solo le persone autorizzate, i residenti del centro storico ei turisti che pernottano nella parte vecchia della città hanno il diritto di entrare nella zona (è necessario segnalare in anticipo il numero di registrazione al personale dell'hotel, e l'hotel registra il numero in ufficio). Se non appartieni a nessuno di questi gruppi o non hai precedentemente registrato il tuo numero in hotel, non sei autorizzato ad entrare nella zona ZTL. Quindi devi lasciare l'auto nella parte nuova della città. Di seguito le coordinate di diversi parcheggi. La durata della ZTL è determinata ogni anno da una delibera del consiglio comunale. Nel 2020 la ZTL era in vigore dal 22 aprile al 30 settembre, tutti i giorni dalle 10.00 alle 2.00.

Segnale stradale con informazioni sui divieti di parcheggio nella zona ZTL

In bassa stagione, puoi guidare nel centro storico senza restrizioni, ma qui ci sono pochissimi posti auto e sono parcheggiati sulla strada. Se vuoi parcheggiare il più vicino possibile al centro storico, è meglio fare il giro del centro storico lungo le mura e probabilmente troverai un solo posto libero.
Di seguito alcuni suggerimenti per i parcheggi di Gallipoli.

Coordinate GPS utili

Parcheggio nella parte nuova della città, disponibile in stagione, coordinate GPS:
40°03’18.0″N 17°58’55.3″E
40.054987, 17.982030 - fare clic e instradare

Parcheggio nella parte nuova della città, disponibile in stagione, coordinate GPS:
40°03’23.3″N 17°58’54.2″E
40.056482, 17.981721 - fare clic e instradare

Parcheggio nella parte nuova della città, disponibile in stagione, coordinate GPS:
40°03’25.4″N 17°59’05.6″E
40.057067, 17.984876 - fare clic e instradare

Parcheggio sulla strada nella parte vecchia, disponibile solo in bassa stagione, coordinate GPS:
40°03’23.1″N 17°58’37.7″E
40.056416, 17.977126 - fare clic e instradare

4.9/5 - (73 voti)

Importante per me!

Dai una buona valutazione all'articolo (5 stelle benvenute 😀)!
È gratis, a per me è molto importante! Il blog vive di visite e quindi ha la possibilità di svilupparsi. Per favore fallo E grazie in anticipo!

Se ti piacciono le mie guide, troverai sicuramente utile quella che ho creato catalogo guide - [clicca]. Lì troverai idee già pronte per i tuoi prossimi viaggi, descrizioni di altre destinazioni turistiche e un elenco alfabetico di guide suddivise per paesi, città, isole e regioni geografiche.

Posto anche io link al profilo Facebook - [clicca]. Entra e premi "Orologio"allora non ti perderai nuovi post stimolanti.

A meno che tu non preferisca Instagram. Non sono un demone dei social, ma puoi sempre contare su qualcosa di bello da vedere il mio profilo instagram - [clicca]. Il profilo accetterà volentieri qualsiasi follower a cui piace.

Metto a disposizione i contenuti che creo gratuitamente con copyright e il blog sopravvive grazie alla pubblicità e alla cooperazione di affiliazione. Pertanto, gli annunci automatici verranno visualizzati nel contenuto degli articoli e alcuni collegamenti sono collegamenti di affiliazione. Ciò non ha alcun effetto sul prezzo finale del servizio o del prodotto, ma potrei guadagnare una commissione per la visualizzazione di annunci o l'utilizzo di determinati collegamenti. Raccomando solo servizi e prodotti che trovo buoni e utili. Dall'inizio del blog, non ho pubblicato alcun articolo sponsorizzato.

Alcuni dei lettori che hanno trovato le informazioni qui molto utili, a volte mi chiedono come puoi sostenere il blog? Non gestisco raccolte fondi o programmi di supporto (tipo: patronite, zrzutka o "compra caffè"). Il modo migliore è usare i link. Non ti costa nulla e il supporto per il blog si autogenera.

Pozdrawiam




5 commenti su "Gallipoli (Italia) - attrazioni, monumenti, mappa, hotel, alloggi, parcheggi. Guida."

  • o
    Collegamento diretto

    Un ottimo articolo. Un'attenta selezione di attrazioni, una mappa illustrativa, un commento breve ma succinto, foto affascinanti.

    rispondere
  • o
    Collegamento diretto

    Le informazioni più utili! di blog e di informazioni turistiche ce ne sono tanti, ma questi si distinguono per accuratezza e professionalità :)

    rispondere
  • o
    Collegamento diretto

    Sto programmando una visita in questa città. Le informazioni contenute in questo blog per me hanno un valore inestimabile. Penso che dopo la visita potrò praticamente confermarlo. Grazie mille.

    rispondere

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *